Articolo

Emospermia cause

Emospermia: cause principali, secondarie e più rare

L’emospermia corrisponde a quella condizione per la quale è possibile ritrovare del sangue nel liquido seminale. Per quanto allarmante possa essere per il paziente, in realtà l’emospermia non è sinonimo di una situazione clinica particolarmente allarmante. Nella maggior parte dei casi dipende da due diverse condizioni: malattie sessualmente trasmissibili e traumi a livello delle strutture che servono a formare l’eiaculato (vale a dire l’epididimo, le vescicole seminali, la prostata e le strutture ghiandolari minori). Il sangue nello sperma è quindi una condizione, il più delle volte, idiopatica e benigna. Molto spesso, tra l’altro, si risolve da sola, a distanza di poche settimane da quando si manifesta. Cerchiamo quindi di capire meglio cos’è l’emospermia, cause, sintomi, complicazioni, diagnosi ed eventuali trattamenti.

Emospermia: cause principali

Rispetto al passato, oggi, abbiamo una conoscenza superiore dell’emospermia, cause comprese, nonché sintomi e trattamenti da applicare. Fino a non molto tempo fa, infatti, il sangue nello sperma era considerata una causa direttamente collegata alla prolungata astinenza sessuale, a rapporti particolarmente intensi, oppure ad una masturbazione aggressiva e frequente. Con il progredire degli studi in materia, l’argomento è stato approfondito e oggi sappiamo che questa condizione, può dipendere da ben altro.

Come accennato all’inizio dell’articolo, l’emospermia è, nella maggior parte dei casi, una condizione non preoccupante, che spesso si risolve da sola a distanza di poco tempo da quando si manifesta. Questo accade soprattutto quando la causa scatenante è di natura benigna e non ci sono fattori altri fattori di rischio associati (come ad esempio pregressi di tumore, malformazioni urogenitali note, disturbi emorragici).

Quando invece il disturbo si manifesta in soggetti particolarmente giovani, oppure quando è associato ad altri sintomi legati al tratto urinario inferiore, allora è più probabile che le cause siano imputabili ad una malattia sessualmente trasmissibile (gonorrea, clamidia, ecc…)

Emospermia: altre cause

Il sangue nello sperma può manifestarsi anche in seguito a diverse procedure ambulatoriali, o chirurgiche:

  • Biopsia prostatica – si tratta di un esame svolto a livello ambulatoriale, in anestesia locale. Consiste nel prelievo di diversi campioni di tessuto prostatico con una guida ecografica.
  • Vasectomia – intervento eseguito per ottenere la sterilizzazione maschile. Consiste nella resezione e legature dei dotti deferenti.
  • Cistoscopia – intervento invasivo compiuto al fine di osservare le pareti interne della vescica. È compiuto utilizzando una sonda introdotta nel pene fino alla vescica.

Emospermia cause

Emospermia: cause più rare

Nell’elenco delle possibili cause che portano al manifestarsi del sangue nello sperma, è possibile anche ritrovare:

  • Iperplasia prostatica benigna – L’adenoma prostatico è una patologia caratterizzata dall’ingrossamento del volume della ghiandola prostatica. Malattia piuttosto comune che si manifesta, in modo del tutto naturale, negli uomini di età superiore ai 40 anni.
  • Prostatite – infiammazione della ghiandola prostatica, da non confondere con l’iperplasia prostatica benigna. Esistono diverse tipologie di prostatiti: batteriche, acute, croniche, non batteriche e asintomatiche.
  • Uretriteinfiammazione dell’uretra, cioè del condotto che serve ad espellere l’urina e lo sperma.
  • L’epididimiteinfiammazione del o dei dotti deferenti che solitamente si manifesta dopo aver contratto delle malattie sessuali.
  • Cancro alla Prostata – crescita anormale e incontrollata di cellule della ghiandola prostatica. Si tratta di una delle forme tumorali più comuni e diffuse tra gli uomini.

Emangiomi, HIV e Anemia Falciforme

  • Emangiomi – tumore benigno delle cellule endoteliali, che solitamente rivestono i vasi sanguigni. Le cellule che formano l’endotelio dei vasi sanguigni, si moltiplicano in modo del tutto incontrollato. Esistono forme di emangiomi dell’uretra spermatica o del dotto spermatico che si manifestano attraverso una copiosa emospermia.
  • Schistosomiasi – è un’infezione molto rara e particolare che si contrae bagnandosi o nuotando in acque popolate da un verme parassita di forma piatta, chiamato trematodo. È una condizione molto comune nei paesi Medio Orientali, in Africa e nel sud-est asiatico.
  • Tubercolosi – questa patologia interessa soprattutto i polmoni, ma può diffondersi nell’organismo attraverso il sangue. Quando arriva a toccare il tratto genito-urinario, si manifesta attraverso l’emospermia.
  • HIV – acronimo di “Human Immunodeficiency Virus”, ovvero virus dell’immunodeficienza umana, è una patologia caratterizzata da un grave deficit del sistema immunitario. Contraendo l’HIV è possibile andare incontro a infezioni opportunistiche, manifestazioni neurologiche e neoplasie rare e specifiche.
  • Anemia falciforme – malattia genetica ereditaria che si caratterizza per una mutazione a carico dell’emoglobina.
  • Pressione alta
  • Malattie epatiche croniche
  • Amiloidosi – accumulo, in sede extracellulare, di materiale proteico fibrillare. Questo materiale è detto amiloide ed è insolubile e porta alla formazione di depositi stabili a livello di moltissimi organi.
  • Linfoma