Articolo

Impianto protesi al pene

Impianto protesi al pene: la visone femminile

La disfunzione erettile è un problema largamente diffuso in Italia e nel Mondo. Purtroppo costituisce ancora un “tabù” per moltissime persone, che non ne parlano e non vogliono affrontarlo per pregiudizi e paure radicate. In realtà si tratta di una condizione che oggi può essere tranquillamente risolta. Le soluzioni sono svariate e vanno dai trattamenti farmacologici, fino alle protesi peniene. L’impianto protesi al pene è un rimedio efficace e duraturo per tornare a vivere una vita sessuale piena e soddisfacente, sia personalmente che per la propria partner.

Disfunzioni erettili e donne

La disfunzione erettile è un problema che affligge moltissimi uomini, ma non riguarda solamente la popolazione maschile. A risentire del disagio causato dalla patologia, sono anche le donne, compagne di uomini che soffrono di impotenza. L’impossibilità, o la difficoltà, di avere dei rapporti sessuali costanti e soddisfacenti, impatta anche le donne. La vita di coppia può risentire di questa condizione, ecco perché risulta molto importante affrontarla al momento giusto e con il dottore giusto.

L’impotenza per le donne risulta un ostacolo non indifferente. Un problema che colpisce la qualità della vita delle donne, il proprio equilibrio personale, il rapporto di coppia e, infine, mina la fiducia che le donne hanno in se stesse. Una donna che si trova a dover affrontare tale situazione può essere oggetto di maggiori sindromi depressive e la vita in coppia può diventare sempre più difficile a causa di conflitti e contrasti. Inoltre, è provato, che nelle donne aumenta il desiderio d’infedeltà per riuscire a trovare la giusta soddisfazione.

Le reazioni di donne, mogli e compagne di fronte a episodi di disfunzione erettile sono molteplici. Quasi nessuna vuole parlarne, ma il problema c’è e deve essere affrontato anche dalle partner per poter essere risolto efficacemente. Alcune donne pensano addirittura di essere le responsabili di una condizione patologica che invece nulla ha a che vedere con loro e le loro prestazioni. Cresce la frustrazione e il desiderio nell’impossibilità di realizzare una passione.

Impianto protesi al pene

Impianto protesi al pene e le donne

L’impianto protesi al pene è una soluzione semplice ed efficace che, in poco tempo, può risolvere il problema tanto all’uomo, quanto alla propria compagna. Quando la cura farmacologica non porta risultati, o non può essere adottata, l’impianto penieno è la soluzione definitiva. Nei pazienti per i quali le terapie a disposizione sono controindicate, o hanno provocato la comparsa di effetti collaterali importanti e sgradevoli, le protesi peniene possono risolvere facilmente il problema.

L’impianto di una protesi peniena è la migliore opzione chirurgica attualmente a disposizione per il trattamento della disfunzione erettile. Purtroppo è una soluzione ancora molto sconosciuta, almeno in Italia. Un recente studio, infatti, ha messo in evidenza che, su un campione di oltre mille individui (sia uomini che donne) solo il 27% degli uomini e il 20% delle donne, conosce l’impianto protesi al pene.

Un dato sconcertante, visto l’efficacia delle protesi e la semplicità nell’esecuzione dell’intervento chirurgico. Un dato che fa capire che gli uomini non saprebbero ancora come risolvere il problema della disfunzione erettile se il trattamento farmacologico non funzionasse. Una ricerca che, allo stesso modo, evidenzia che le compagne di questi uomini, non saprebbero comunque cosa suggerire per risolvere tale condizione.

Lo studio ha comunque fatto emergere anche la volontà, da parte della maggioranza dei soggetti, di voler ricorrere alle protesi piuttosto che convivere con la patologia tutta la vita.

Impianto protesi peniena

Da quanto affermato finora è evidente che, sia donne che uomini, non conoscono ancora la soluzione al problema dettata da un impianto protesi peniena. È altresì evidente che, se ne sono messi al corrente, non si oppongono all’operazione. Gli uomini guardano all’intervento chirurgico con speranza e convinzione. Mentre le donne che ne sono informate correttamente, non si oppongono all’esecuzione dell’intervento stesso.

Di conseguenza, uomini e donne, non si oppongono, ne hanno problemi, a consumare successivi rapporti sessuali grazie alla protesi peniena. I vantaggi registrabili in seguito all’operazione sono molteplici:

  1. Ottenimento di rigidità peniena
  2. Intervento minimamente invasivo
  3. Bassa percentuale e probabilità di rotture meccaniche
  4. Costi relativamente contenuti e bassi

Tutti ottimi motivi per informarsi dal proprio andrologo e chiedere un parere medico da parte di un professionista specializzato in materia.