Articolo

Impotenza rimedi

Impotenza rimedi: terapie, chirurgia e prevenzione

Come abbiamo visto nell’articolo:Impotenza: cause, sintomi e complicazioni l’impotenza è l’incapacità di riuscire ad elevare il membro maschile in modo sufficiente per condurre, o completare un atto sessuale in modo soddisfacente. In altre parole si tratta di una disfunzione erettile, ed un problema sessuale che colpisce buona parte della popolazione maschile, in Italia e nel mondo. Le cause di questa particolare disfunzione erettile sono molteplici ed eterogenee. Può essere causata, ad esempio, da alterazioni nervose, endocrine e vascolari. Tante le cause, ma altrettanto numerose le cure. Trovare per l’impotenza rimedi efficaci, varia a seconda dell’approccio alla patologia, che si intende perseguire.

L’impotenza infatti può essere affrontata tramite una terapia causale, oppure una terapia sintomatica. Esistono comunque una serie di accortezze, misure e consigli da poter seguire per un approccio informato e corretto alla malattia.

Impotenza rimedi: diverse soluzioni

Abbiamo visto che trovare per l’impotenza rimedi efficaci, dipende dall’approccio che si vuole, o si deve, seguire per contrastare la patologia. La terapia causale, ad esempio, è quella mirata a contrastare le cause scatenanti l’impotenza. In questo caso è assolutamente importante, in fase diagnostica, che le cause che hanno scatenato e portato all’impotenza, siano individuate con precisione.

La terapia causale varia quindi da paziente a paziente, a seconda delle cause scatenanti la patologia. Tra queste, per fare degli esempi, è possibile annoverare la terapia ormonale sostitutiva a base di testosterone sintetico. Un percorso solitamente intrapreso nel caso di carenza dell’ormone testosterone.

Nel caso in cui invece l’impotenza fosse scatenata da un abuso di alcol, droghe, o correlata al tabagismo, allora la terapia causale consisterebbe nella correzione delle proprie abitudini, andando a privilegiare uno stile di vita più sano ed equilibrato.

La terapia sintomatica invece, è quella finalizzata a facilitare l’erezione peniena, migliorando, di conseguenza, la qualità della vita sessuale del paziente.

Terapia sintomatica

Quando la terapia causale non riesce a risolvere definitivamente il problema dell’impotenza maschile, subentra allora quella sintomatica. In questo caso, individuata la causa scatenante, ma non riuscendo a risolvere il problema alla radice, si passa ad un approccio farmacologico, oppure direttamente alla chirurgia del pene.

Chirurgia del pene

La protesi peniena è un dispositivo medico impiantato chirurgicamente nella camera di erezione del pene, cioè all’interno dei corpi cavernosi. Si tratta di una terapia sintomatica che viene adottata quando, ad esempio, l’utilizzo degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (o inibitori della 5-fosfodiesterasi, o PDE5), o quello delle iniezioni intracavernose, non fossero state possibili, o non avessero condotto a risultati soddisfacenti.

Protesi Peniena: come funziona

Esistono varie tipologie di impianti. Tra questi i più utilizzati sono gli impianti semirigidi non gonfiabili e gli impianti gonfiabili.

La protesi semirigida non gonfiabile è costituita da due piccoli cilindri, impiantati nei corpi cavernosi del pene. Questi corpi sono quelli che si piegano durante l’attività sessuale. Questa soluzione presenta notevoli vantaggi. Con questo impianto infatti, il pene mantiene sempre una posizione semi rigida, ma comunque facilmente mascherabile.

Gli impianti gonfiabili invece, sono soluzioni che consentono di gonfiarsi riempiendosi all’occorrenza con un liquido specifico. Allo stesso modo degli impianti semirigidi, due piccoli cilindri sono impiantati nei corpi cavernosi del pene. Nello scroto è posizionata una piccola pompa controllabile manualmente, assieme ad un serbatoio che contiene il fluido quando il pene non è in erezione. Il dispositivo si gonfia stimolato dal liquido che viene pompato dal serbatoio ai cilindri. Alla fine del rapporto sessuale, il liquido torna nuovamente nel serbatoio, pompato attraverso l’azione della pompa e l’erezione scompare.

Impotenza: l’importanza della prevenzione

Come per qualunque altra tipologia, la migliore terapia possibile è la prevenzione. L’ adozione di una serie di provvedimenti per cautelarsi da un possibile problema futuro, conta sempre molti vantaggi. Sani comportamenti di vita contribuiscono, senza dubbio, a ridurre le probabilità di impotenza. Quindi non fumare, mantenere nella norma il peso corporeo, mangiare sano, non abusare di droghe o alcol e svolgere normale attività fisica, sono atteggiamenti sempre consigliabili e ben accetti.

L’esercizio fisico sembra ricoprire un ruolo fondamentale in un corretto e normale controllo dell’erezione. L’attività motoria infatti aumenta e migliora il flusso sanguigno, diminuisce stress ed ansia e aiuta a mantenere in equilibrio il benessere generale del corpo, nonché il peso forma. Al contrario, la sedentarietà, il tabagismo e l’alcolismo, fanno aumentare le probabilità di disfunzioni erettili.