Intervento falloplastica Firenze

Intervento falloplastica Firenze

INTERVENTO FALLOPLASTICA FIRENZE

L’intervento falloplastica Firenze è un’operazione chirurgica atta a costruire, ricostruire, allungare il pene, o aumentarne il diametro. è richiesta da uomini che rientrano soprattutto nella fascia di età compresa tra i 35 e i 40 anni, ma anche da uomini di età più avanzata. Solitamente la richiesta è fatta quando le dimensioni del pene sono estremamente ridotte, oppure quando il membro non è eccessivamente sotto dimensionato, ma le sue proporzioni creano ugualmente disagio psico-sessuale nel soggetto. La chirurgia peniena volta ad aumentare la lunghezza del membro, prende il nome specifico di falloplastica di allungamento. Quella che invece serve per aumentare il diametro del pene si chiama lipopenoscultura. Entrambe le operazioni sono relativamente semplici, danno ottimi risultati, visibili sia a pene floscio che in erezione e non presentano particolari rischi, o complicazioni.

Intervento falloplastica Firenze

Micropenia: caratteristiche, epidemiologia e cause

La micropenia  si ha quando le dimensioni del pene sono notevolmente al di sotto a quelle ritenute essere gli standard attuali. Si tratta di una condizione che può manifestarsi a causa della carenza di testosterone ne i primi anni di vita e fino all’adolescenza. Si tratta comunque di una condizione che può presentarsi a causa di altri fattori idiopatici e fattori ambientali.

Essere portatori di micropenia in età adulta, può avere delle conseguenze sulla salute. È possibile infatti che chi ne soffre rilevi:

  • difficoltà ad urinare
  • fertilità compromessa
  • stato di depressione
  • difficoltà nello svolgimento di una normale attività sessuale

Nella maggior parte dei casi il micropene è dovuto ad un’insufficiente produzione di  testosterone e più raramente è dovuto a cause sconosciute o ad interferenze ambientali.

Secondo recenti studi, questa condizione andrebbe ad impattare un bambino, ogni 200. Quando la micropenia è rilevata e analizzata in fase giovanile, possono rivelarsi importanti le cure ormonali. Per le persone adulte invece, è possibile ricorrere all’intervento falloplastica Firenze e alla lipopenoscultura.

Le dimensioni del pene

È considerato un micropene, il membro che presenta le seguenti dimensioni:

  • uomo adulto e pene in erezione – lunghezza inferiore ai 7 cm
  • giovane uomo con pene in erezione – lunghezza inferiore ai 2,5 cm

dimensioni che devono essere rapportate agli standard attuali che sono:

  • uomo adulto con pene in erezione – lunghezza media di 12,5-13 cm
  • giovane uomo con pene in erezione – lunghezza media di 3,7-5 cm
Intervento falloplastica Firenze

Intervento falloplastica Firenze: come si svolge l’operazione

Inizialmente il paziente è sottoposto ad una serie di esami clinici da parte dell’urologo/andrologo. In seguito è fissata l’operazione che prevede un’esecuzione in anestesia generale, o locoregionale. L’intervento chirurgico dura solo un’ora, escluse eventuali complicazioni.

Il chirurgo esegue una piccolissima incisione alla base del pene. Il taglio è sottile e non troppo lungo o profondo, tanto che la cicatrice è camuffabile semplicemente dalla ricrescita dei peli pubici. Il taglio va ad incidere il legamento sospensore, che è quello che tiene attaccato il pene al pube. Liberato dall’ancoraggio al pube, il pene scivola naturalmente verso l’esterno.

 

Il legamento sospensore presenta lunghezza variabile da soggetto a soggetto. Questo rende praticamente impossibile a priori stabilire di quando si allungherà il pene ad operazione conclusa. In generale è però possibile indicare una fascia di lunghezza aggiuntiva, compresa tra i 2 e i 4 cm. L’allungamento è visibile sia in condizione di riposo, che in erezione, seppur in maniera minore.

L’intervento falloplastica Firenze non è però indicato per risolvere eventuali disfunzioni erettili, perché non va ad inficiare, piuttosto che migliorare, le funzionalità dell’organo.

Dopo l’operazione

La falloplastica di allungamento, come abbiamo visto non è un’operazione particolarmente lunga, difficile, o invasiva. Dopo l’intervento il paziente non tende ad accusare particolari dolori. È percepito solamente un leggero fastidio localizzato nella zona interessata, che tende però a scomparire da solo nel giro di 12-24 ore.

A distanza di 48 ore dall’intervento è già possibile (nella stragrande maggioranza dei casi) riprendere le normali attività quotidiane. Per tornare al lavoro invece è necessario attendere almeno due settimane. È necessario poi astenersi dall’avere rapporti sessuali per almeno 30 giorni successivi all’operazione.

Molto dottori consigliano inoltre di svolgere esercizi di stiramento del pene, utilizzando uno strumento che prende il nome di estensore del pene, per evitare la retrazione cicatriziale e aumentare i risultati ottenibili.

Ritieni di avere un problema di ipertrofia prostatica?

Fai una domanda
al Dr. Cocci

Riceverai risposta dal Dr. Cocci in forma privata al tuo indirizzo e-mail, e potrai valutare senza impegno se prenotare la visita specialistica.

    Accetto le Politiche privacy

    Fai una

    Domanda

    Lipopenoscultura

    Durante l’operazione di falloplastica di allungamento è possibile eseguire contestualmente anche la lipopenoscultura. Questa pratica serve ad aumentare il diametro del pene mediante l’infiltrazione di tessuto adiposo nello spazio compreso tra la cute dell’organo e i corpi cavernosi.

    Il tessuto adiposo necessario all’intervento è prelevato dalla regione sovrapubica, oppure da addome, fianchi o cosce. Il prelievo avviene grazie a delle sottilissime cannule che vengono fatte scivolare all’interno del corpo attraverso delle microincisioni. Solitamente la zona di prelievo del tessuto adiposo che i medici preferiscono utilizzare è quella della regione sovrapubica.

    Questo perché, così facendo, viene ridotto il pannicolo adiposo sovrapubico. In questa zona gli uomini tendono ad accumulare facilmente grasso. Grasso che va ad inglobare il punto di attacco del pene al pube, rendendolo visivamente più corto. Riducendone quindi le dimensioni si ottiene un doppio risultato: tessuto adiposo per l’intervento e una sensazione visiva di maggior lunghezza.

    Dopo il prelievo il tessuto adiposo è soggetto ad un “lavaggio-filtraggio”. Dura circa 30-40 minuti e consiste nel separare le cellule adipose, dalla loro naturale parte oleosa. Infine, quando il tessuto adiposo è pronto per essere utilizzato, il chirurgo procede alla distribuzione uniforme del grasso. È praticata quindi un’incisione tra la fascia di Dartos e quella di Buck e il grasso è inserito uniformemente tra la cute del pene e i corpi cavernosi.

    Rischi e complicazioni

    La falloplastica di allungamento e la lipopenoscultura sono operazioni relativamente semplici e veloci. Non presentano quindi particolari rischi, soprattutto se eseguite da mani esperte e da un anestesista formato e preparato. Ematomi, gonfiori, irritazioni ed infezioni che potrebbero quindi insorgere in seguito ad un intervento falloplastica Firenze sono veramente molto rari.

    Oggi, grazie al progresso tecnologico e alla continua ricerca anche in questo campo, i risultati conseguibili sono davvero ottimi e durevoli. Aumento di lunghezza e di diametro sono visibili ad occhio nudo sia in stato di pene floscio che durante l’erezione.

    Prenota una visita o un consulto con il

    Dr. Cocci

    Il Dr. Cocci riceve presso le strutture di Firenze, Prato e Milano.

    Prenota la prima visita o un consulto specialistico presso la sede più vicina a te.

    Firenze

    Visite presso
    Studo Medico Lamarmora

    Firenze Castello

    Visite e interventi presso
    Villa Donatello

    Prato

    Visite presso
    Studi Medici Life

    Milano

    Visite e interventi presso
    Columbus Clinic Center

    Richiedi una prima visita con il Dr. Cocci per una valutazione diagnostica e per intraprendere un percorso di cura.